AGGIORNAMENTO VERSIONE GEA.NET

Esistono due procedure per l'aggiornamento di versione di Gea.Net Pro in base al fatto che sia stata attivata l'assistenza o meno

Aggiornamento di versione Gea.Net Pro per utenti in assistenza telefonica 

Con la versione di Gea.Net PRO 4.4 la conversione del database degli utenti che hanno attivato l’assistenza telefonica e che possiedono la versione immediatamente precedente (4.3) è stata resa più semplice. 

Scrivendo a info@geanetweb.com e specificando la versione utilizzata e il nome dell’azienda è possibile richiedere un file di script che aggiornerà il database in modo automatico. 

Per eseguire l’aggiornamento di versione e la conversione procedere in questo modo : 

1)       Eseguire una copia sia dei dati che della versione attualmente utilizzata. La conversione del database è una attività “unica” perché ogni installazione ha una propria storia e come tale è passibile di insuccesso. Solo la copia preventiva dei dati e della versione può prevenire perdite accidentali di dati. La copia deve essere conservare per almeno due settimane.

2)       Scaricare da http://www.geanetweb.com/Download.htm la nuova versione.

3)       Richiedere i files di script a info@geanetweb.com e il relativo codice di identificazione che dovrà essere inserito al punto 5.

4)       Sovrascrivere i file contenuti nello zip con la nuova versione scaricata (punto 2) e i file di script ricevuti (Punto 3) nella cartella geanet/bin. In caso di installazione di rete questa operazione è da eseguire solo su un computer. Qualora avesse successo si procederà ad eseguire l’aggiornamento anche degli altri client come indicato all’ultimo punto di questa lista.

5)       Lanciare Gea.Net PRO verificando che nessun altro utente stia utilizzando il database.

In caso di installazione di rete nessun altro PC dovrà utilizzare Gea.Net durante questa operazione perché potrebbe causare il fallimento delle operazioni di conversione. 

Al primo avvio : 

verrà richiesto di inserire il codice di identificazione ricevuto al punto 3

 

quindi verrà richiesto di confermare il codice delle funzioni PREMIUM. Attenzione a non modificare tale codice ma limitarsi a dare conferma. Si tratta di un codice criptato che se viene modificato anche per un solo carattere disabilita le funzioni PREMIUM.

 

quindi sarà rilevata una versione di database non corretta e sarà richiesto se si necessità di assistenza. Rispondendo NO si procede alla conversione automatica del database.

Se si apre la schermata di “Gestione Struttura Database” selezionare sulla Barra comandi la voce Funzioni > Importa Struttura.

6)       Sullo schermo si vedrà scorrere l’elenco delle tabelle in corso di aggiornamento. Questa operazione dovrebbe durare circa 1-2 minuti e se ha successo al termine viene data una lista dei campi modificati (è buona norma conservarne una copia). Dopo aver confermato il termine dell’operazione verrà aperta la schermata principale di Gea.Net PRO.

7)       Verificare la congruenza dei dati. Controllare inizialmente la presenza di anagrafiche clienti/fornitori e articoli di magazzino. Verifica la presenza degli ultimi Ordini/DdiT/Fatture inserite. Per essere certi che la conversione abbia funzionato correttamente basta entrare sulle funzioni generalmente utilizzate e qualora ci fossero stati problemi dovrebbe essere segnalato un errore a video.

8)       In caso di installazione di rete su ogni PC successivo al primo installare solo il contenuto dello zip con la nuova versione (punto 2). Infatti il database è condiviso e la conversione dei dati sarebbe inutile o in alcuni casi potrebbe rivelarsi problematica e si dovrebbero ripetere le funzioni di controllo di cui al punto precedente. 

Aggiornamento di versione Gea.Net Pro per utenti senza assistenza telefonica

E’ possibile fare convivere sullo stesso PC due versioni differenti di Gea.Net quindi prima di procedere con l’aggiornamento si consiglia di installare la nuova versione su una cartella di prova, in pratica agite come se si trattasse di una installazione ex-novo.

In questo modo avrete la possibilità di testare le nuove funzioni e procedere all’aggiornamento solo a know-how acquisito.

1) Fare le copie

Se si dispone di una installazione monoutente, prima di procedere è NECESSARIO ESEGUIRE UNA COPIA DELLA CARTELLA GEANET (CON RELATIVE SOTTOCARTELLE) del proprio computer.  Per quanto semplice l'operazione è delicata pertanto prima di eseguire l'aggiornamento è NECESSARIO ESEGUIRE UNA COPIA DEL DATABASE, DELLE IMMAGINI E DEI FILE DI CONFIGURAZIONE. Normalmente questi sono presenti nella sottocartella DATI. Si consiglia di eseguire una ulteriore copia di questa cartella che è fondamentale per il vostro lavoro.

Se si dispone di una installazione multiutente occorre procedere alla copia della cartella GEANET di tutti i client ma soprattutto delle informazioni contenute sul server come il database, i files di configurazione, i documenti generati da Gea.Net nello svolgimento della propria attività. Se si utilizza un database Access probabilmente avrete creato sul server una  cartella GEANET che contiene tutte queste informazioni. Se utilizzate un database diverso probabilmente oltre a questa cartella dovrete eseguire una copia di backup attraverso i servizi resi dal database oppure interrompere il servizio ed eseguire manualmente la copia dei files contenenti il database.

NON PROCEDERE OLTRE SE NON SI E’ SICURI DI AVERE ESEGUITO CORRETTAMENTE TUTTE LE COPIE.

2) Aggiornare il Framework. NET

Se già si utilizza Gea.Net e si vuole aggiornare la versione bisogna scaricare il file di installazione di Gea.Net. Il file è lo stesso che si utilizza per fare una installazione ex-novo .Infatti in esso sono contenuti i soli file eseguibili e le librerie di Gea.Net che necessariamente cambiano ad ogni nuova versione. Le librerie di base (Framework.Net) non devono essere reinstallate a meno che non sia nel frattempo uscita una nuova versione. E’ possibile  conoscere la versione del Framework .NET utilizzata dalla versione di Gea.Net che si sta installando dalla pagina

http://www.geanetweb.com/Download.htm

Consultando il Pannello di Controllo di Windows è possibile conoscere la versione del Framework .NET installata sul proprio PC. Nel dubbio il Framework .NET può essere reinstallato. Il sistema avviserà se questa operazione non è necessaria.

Questa operazione è da ripetere su ogni PC in cui risiede Gea.Net.

3) Aggiornare Gea.Net

Ci sono diversi modi per eseguire l’aggiornamento, ma quello consigliato consiste nel creare una seconda cartella di Gea.Net clonando  il contenuto della versione che attualmente si sta utilizzando ed aggiornando i file con quelli contenuti dallo zip scaricato da http://www.geanetweb.com/Download.htm . Facendo in questo modo otterrete una cartella con la vecchia versione ed una contenente la nuova versione.

Salvo rari casi il passaggio tra due versioni differenti comporta il dovere aggiornare il database alla struttura corrente. Se ora si prova ad eseguire la nuova versione e si riceve un errore di database incompatibile occorre procedere con il punto seguente altrimenti l’aggiornamento può considerarsi concluso.

In una configurazione di rete, lo sdoppiamento sui client delle cartelle di due versioni differenti comporta la possibilità di usare entrambe le versioni senza ulteriori interventi.

Sul server o sulle installazioni monoutente occorre considerare che lo sdoppiamento della cartella quand’essa contenesse il database stesso creerebbe anche una replica dei dati per cui intervenendo sulla nuova versione non sarebbero modificati i dati della vecchia e viceversa. Per poter utilizzare entrambe le versioni occorre fare puntare la “ConnectionString” (modificabile da “Configurazione”, “Dati Anagrafici”) al database presente sulla nuova versione.

Seppure sia sconsigliato fare operazioni importanti, la vecchia versione potrà operare sul database aggiornato per la nuova versione. Potrà essere utilizzata per consultazione, per operazioni obsolete o per verificare l’operatività della nuova versione.

4) Aggiornare il Database

L’aggiornamento del database deve essere eseguita da un tecnico qualificato.

Per non avere interruzioni operative la conversione deve essere pianificata pertanto dopo avere seguito i tre punti precedenti è possibile continuare ad operare con la versione precedente. Contemporaneamente pianifichiate con il tecnico le date della conversione. Se il vostro tipo di assistenza non comprende la conversione gratuita del database, almeno un paio di giorni prima della data concordata, inviate una E-Mail a info@geanetweb.com contenete il database originale, il riferimento alla assistenza o copia della distinta del bonifico riportante il numero di CRO.

Verrà stabilito una data in cui al termine della giornata di lavoro l’utente invia il database per riceverlo convertito entro la mattina seguente.

 

Vedere anche :

Aggiornamento tramite UDB (per versioni precedenti) 

UDL (Universal Data Link)